martedì 17 marzo 2009

Anticipazioni: Fonzie - E salto uguale a Evel Knievel


Ecco cosa succede a farci stare troppo in sala prove:

Io sono Fonzie
Voi solo 4 stronzi
Salto gli squali
con la mia moto
Schiocco le dita
ed ecco la fica
E salto uguale
a Evel Knievel

Ho 40 anni faccio le sgommate
Per le vallate con le macchine rubate
Ho i capelli con la tinta
Senti sta Delta che spinta

E salto uguale a Evel Knievel Let the night gets rock

Io sono Fonzie
non mi mischio con gli stronzi
Salto il Gran Canyon
ad occhi chiusi
Un colpo di boxe
e parte il juke box
E salto uguale
a Evel Knievel

Smanetto e impenno fino al polo nord
supero ferrari, maserati, honda e ford
Ho i capelli con la brillantina
Senti sta Delta che prima

E salto uguale a Evel Knievel Let the night gets rock

Io sono Fonzie
tutti gli altri sono stronzi
trucco le moto
con la mai trousse
E sulla moto
mi puoi fare una foto
E salto uguale
a Evel Knievel

A 40 anni vado a manetta
e vado dritto anche se la strada è troppo stretta
Ho i capelli un poco a tromba
Senti sta Delta che bomba

De Rapage Action Figures!!!


E dopo molti annunci, ecco finalmente le action figures dei vostri beniamini!
Ordinatele subito.
Non vendibili separatamente.
Disponibili fino a esaurimento nervoso.

giovedì 5 marzo 2009

LA VERA STORIA


A gran voce i nostri fans, sparsi per tutto il mondo, richiedono un modo per conoscerci meglio.
Ed ecco che li stiamo per accontentare: la prima esaustiva biografia sulla band protagonista della Conca del Fuji, che fra patane e puttane scrive un pezzo importante della storia del rock. E del liscio. E del jazz.

martedì 3 marzo 2009

They're preyin' 4 you

Click to enlarge


Riconoscete i tre personaggi qui raffigurati e vincerete una copia del dvd documentario sui De Rapage.
Ai primi 4 l'ambito premio!

lunedì 2 marzo 2009

Anticipazioni: Dervisci a Fanculo


Ieri in sala prove, dopo che tutti erano andati via, io e Maurizio volevamo fare un pò di sesso mediamente accattivante.
Purtroppo ecco che squilla (ci) il suo telefono, e lui risponde con un trafelatissimo "pronto".
Dall'altro capo del telefono c'era Franco Battiato, famoso negli anni '70 per parlare di formule algebriche nei suoi brani, poi vendutosi al mainstream e di seguito alla Bandai per la realizzazione di una serie di videogiochi sulla sua vita, Legends of Battiato Tournament 08.
"Mi piacerebbe tanto entrare a far parte della vostra band." - dice col suo tono sicuro.
"Tranguillo!" gli facciamo noi, e mentre stava per rispondere qualcosa ecco che gli abbattiamo la chiamata.
Rinunciamo allora al sesso e ci produciamo spontaneamente in una canzone che immortala la vita artistica del tale Battiato, Dervisci A Fanculo (titolo provvisorio).
Giudicate voi...



Passavo un giorno
davanti ad un diocleziano
Erano giorni
in cui cacavo spesso
col mio maestro
Vorascic Ramdottir
E una scritta
Mi condusse al mio nirvana

A chi n'jie piac
lu chiet la cocc e lu vin
s' puzza murì
duman a matin
Io stupefatto
invocai idiomeneo
e seo per seo
fece trentaseo

E ho sentito
la mia fine dritta in culo
Oltre che astemio
io sono un gran finocchio
e quando un giorno
discutemmo del calcio
ne presi uno
dritto sui denti

Giornali porno
come in Mesopotamia
quando nei templi ci nascondevamo
per spiare
i cani che trombavano
Ahi la lussuria
del vile Arakmanès

E fui scoperto
condotto al mio maestro
che rammentò
di Osiris le sditalate
L'antica gloria
dei monaci onanisti
tra le galassie
i videopoker zozzi

Fu da quel giorno
che annusai la topa
ricordo ancora
quando il maestro disse
lo disse Socrate lo
confermò Platone
L'ultima goccia
rimane sul pantalone

Archivio blog