giovedì 16 agosto 2012

Le Grandi Ricette dei De Rapage part 1



Il nostro bassman Pasqualo, che di nascosto fa lo chef, ha deciso di aprire una sua rubrica all'interno di questo blog.
Si tratta di uno spazio che parlera' di cucina, argomento che con i De Rapage non c'entra una santa mazza e che quindi sara' sicuramente ben accetto da grandi e piccini.
Si parte con una ricetta estiva, leggera leggera, tanto per stuzzicare il palato e per darvi modo di cucinare sulle note dei nostri brani piu' scurrili.
Enjoy!

• Fette di culo con contorno di Maurizio 

Ingredienti per 6 persone:

6 fette di culo umano per complessivi 1,2 kg,
6 pezzi di merda di cm. 12 x 12,

1 Maurizio vivo;
2 etti di uranio in cubetti da 1/2 cm. di spigolo,
2 spicchi d’aglio mondati e tritati finemente,
1 grosso ciuffo di peli lavato, asciugato e tritato finemente,
1 etto di muco ammollato in acqua bollente,
1 etto di caccole tostate in un filo d’olio,
sale fino e pepe nero q.s.
90 cucchiai di strutto,

Per il sugo 
1 bicchiere d’olio motore,
1 dito del piede (qualsiasi) mondato e tritato grossolanamente,
1 litro di urina,
sale fino e pepe nero q.s. 


Preparazione:
Sciacquare sotto un getto d’acqua fredda le fette di culo ed adagiarle su di un tagliere; eleminare, strappandoli, i tarzanelli piú duri e passare poi questi ultimi al fuoco per eliminare ogni residuo, indi sciacquare sotto un getto di Coca-Cola fredda la merda ed adagiarla sul tagliere accanto alle fette di culo, tenendo la faccia grassa rivolta verso l’alto; prendere Maurizio e scassarlo di botte, poi riporlo in frigorifero. Salare e pepare ad libitum la faccia del culo esposto e distribuire in maniera equa cubetti di uranio, peli, aglio, muco e caccole sia sulle fette di culo che su Maurizio, ancora in frigo; avvolgere su loro stessi separatamente le fette di culo ed i rettangoli di Maurizio precedentemente preparati e legarli con scotch da pacchi; porre al fuoco un capace tegame con mezzo bicchiere d’olio motore ed i cucchiai di strutto, mandare a fanculo ed adagiare il tutto nel tegame a fuoco vivo per circa 10 minuti; in un altra capace pentola approntate il sugo a fuoco moderato ed aggiungete i peli delle basette di Maurizio: mettete tutto nell'acqua del water, salate e pepate ad libitum, incoperchiate e lasciate cuocere a fuoco moderato per circa 35 minuti.
Servite in tavola calde di fornello, liberate dello scotch, eventualmente lasciate libero quello che resta di Maurizio irrorandolo con uranio. Farete un figurone.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog